X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui

Salve.

La visita oculistica da cui tutto nasce.


PER CHI?
Per tutti, dalla gioventù alla terza età.

PERCHE'?
Perché le malattie che portano a perdita della vista si possono prevenire.


La vista è preziosa. SALVE è la visita oculistica per mantenerla efficiente.


Salve è la visita oculistica generale di Salute Visiva con la quale inizia il percorso per valutare la salute della vista in tutti i suoi aspetti.
Si chiama così perché il check-up completo della vista è il nostro modo di fare conoscenza con i pazienti.
La visita è strutturata per tappe, per poter identificare eventuali patologie o vizi di refrazione, e ogni passaggio aggiunge un tassello alla conoscenza dello stato di salute degli occhi: non solo vengono cercati possibili problemi ma vengono esaminate attentamente anche le esigenze visive del paziente.
Al termine della visita, insieme agli esperti di Salute Visiva, il paziente potrà decidere e concordare il percorso di correzione o cura più adatta alle sue necessità.


Ecco in 5 tappe come si svolge Salve

1.   Accoglienza. Un nostro consulente aiuta il paziente a esporre le sue necessità e i possibili disagi, anche i più piccoli, raccogliendo tutte le informazioni importanti per la sua visione.

2.   Esami strumentali. Vengono eseguiti i seguenti esami con apparecchiatura tecnologicamente avanzata:

  • Analisi del fondo oculare

  • Autorefrattometria

  • Autocheratometria

  • Tonometria

  • Pachimetria.

3.   Valutazione dell’efficienza visiva. Viene eseguita la misurazione della vista e delle abilità visive. Si determina l’eventuale presenza di ametropie (astigmatismo, miopia, ipermetropia ecc), il livello di collaborazione tra i due occhi e le altre principali abilità visive, indispensabili per una visione efficiente.

4.   Analisi medica. Il medico oculistica esamina, spiega ed approfondisce i dati raccolti nelle fasi precedenti, osserva  al biomicroscopio gli occhi e gli annessi oculari, integra i dati raccolti ed elabora la diagnosi.

5.   Percorso terapeutico. Il medico oculista indica la terapia da seguire o, se necessario, consiglia ulteriori esami di approfondimento o consulenze con altri specialisti.


Come arrivare preparati alla visita
Per raggiungere la clinica il paziente deve farsi accompagnare. Alcuni esami potrebbero prevedere l’uso di colliri che, come effetto secondario, causano visione offuscata per qualche ora, pertanto è sconsigliabile mettersi al volante.
Per i pazienti che portano lenti a contatto, rigide o gas permeabili, è consigliabile non indossarle a partire dal giorno prima della visita.
Per valutare al meglio la situazione oculare, è fondamentale portare la documentazione clinica di visite o esami fatti in precedenza e non eseguiti da noi.



Prenota la visita Salve

Sviluppato da InfoMyWeb.com - Presente su TusciaInVetrina - Credits