X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui

DRIVE.

La visita oculistica per una guida professionale e sicura.


PER CHI?
Per tutti coloro che guidano a lungo, che debbano farlo o che amino farlo.

PERCHE'?
Alla guida la nostra sicurezza e quella dei nostri cari è affidata alla nostra vista.


Una breve sosta, per essere sempre sulla buona strada.


In auto, una buona visione è essenziale per garantire la sicurezza, propria e degli altri. Quando si è alla guida infatti il 90% delle informazioni percepite passano attraverso la vista: è indispensabile quindi il perfetto controllo in contemporanea degli strumenti di navigazione del veicolo, della strada e i suoi elementi, senza incertezze e senza esitazione.
Di notte poi le prestazioni visive sono ridotte a causa della scarsa luminosità e dell'abbagliamento prodotto dai fari e dall'illuminazione stradale; di giorno invece il sole può abbagliare ed alterare la vista.
Occorre una soluzione per la guida che garantisca una vista panoramica e permetta di vedere chiaramente la strumentazione, gli specchietti retrovisori, il navigatore, assicurando nitidezza e precisione nel distinguere facilmente gli oggetti in movimento intorno a noi.
Le normative europee per il conseguimento della patente sono spesso disattese e non basta aver superato l’esame per la patente per una guida sicura, soprattutto per chi utilizza l’auto o il camion come strumento di lavoro: una vista efficiente può salvare la vita!
La visita Drive di Salute Visiva prevede numerosi esami specifici per valutare l’efficienza degli occhi alla guida, alcuni previsti dalla legge, altri comunque fondamentali per una guida “professionale” o sportiva e comunque sicura.

Esami Drive
Alla visita Salve, vengono associati gli esami optometrici specifici per gli amanti e i professionisti della guida:

  • Acutezza visiva statica monoculare e binoculare. ||.

  • Acutezza visiva tachistoscopica. Tempo di riconoscimento di uno stimolo in 1000 sec.

  • Acutezza visiva dinamica. Riconoscimento di uno stimolo in movimento.

  • Visione crepuscolare. Riconoscimento di uno stimolo con scarsa illuminazione (acutezza visiva mesopica).

  • Sensibilità al contrasto. Valutazione della capacità di percepire il contrasto.

  • Abbagliamento e tempo di recupero. Quantità di luce tollerata dall’occhio.

  • Prontezza di riflessi. Tempo di risposta allo stimolo luminoso.

  • Cromatopsia. Capacità di distinguere i colori (daltonismo).

  • Flessibilità accomodativa. Capacità di passare dal vedere vicino a vedere lontano.

  • Stereopsi al punto remoto. Percezione della profondità da lontano.

  • Stereopsi al punto prossimo. Percezione della profondità da vicino.

  • Visual Training. (serie di test da definire)


Come arrivare preparati alla visita
Per raggiungere la clinica il paziente deve farsi accompagnare. Alcuni esami potrebbero prevedere l’uso di colliri che, come effetto secondario, causano visione offuscata per qualche ora, pertanto è sconsigliato vivamente di mettersi al volante.
Per i pazienti che portano lenti a contatto, rigide o gas permeabili, è consigliabile non indossarle a partire dal giorno prima della visita.
Per valutare al meglio la situazione oculare, è fondamentale portare la documentazione clinica di visite o esami fatti in precedenza e non eseguiti da noi.



Prenota la visita Drive

Sviluppato da InfoMyWeb.com - Presente su TusciaInVetrina - Credits