X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui

Il progetto

Che cos’è Salute Visiva

La maggior parte delle persone considera la vista il più importante tra i cinque sensi. Quasi nessuno però, a causa della scarsa informazione, dedica la giusta attenzione alla cura e alla prevenzione della salute degli occhi. Molti non sanno, infatti, che le principali malattie oculari si sviluppano silenziosamente e quando si manifestano, il più delle volte, è ormai troppo tardi per intervenire in maniera efficace e si possono solo limitare i danni.
Oggi, grazie alle avanzate tecnologie a disposizione unite a controlli periodici della vista, è possibile individuare le principali patologie prima che causino danni irreversibili alla vista. Per questo motivo i centri ottici Lisi & Bartolomei, grazie anche al fondamentale supporto degli oculisti che aderiscono al progetto, hanno ideato Salute Visiva, un innovativo programma di prevenzione gratuito dedicato alla salvaguardia del benessere della vista delle persone.

Che tipo di esami vengono eseguiti

Il programma di prevenzione Salute Visiva offre gratuitamente una serie di esami altamente specifici eseguiti con strumenti hi-tech di ultima generazione grazie ai quali è possibile intercettare in anticipo le patologie che causano gravi danni alla vista. Gli esami che vengono effettuati prevedono:

+ OCT (Tomografia ottica a radiazione coerente)

La tomografia ottica a radiazione coerente (OCT) è un esame, non invasivo, che utilizza un fascio laser per eseguire delle scansioni della retina. Il risultato è la rappresentazione di una o più sezioni della retina e delle altri parti dell'occhio grazie alla quale è possibile valutare nei dettagli tutte le strutture interne, a differenza di altri esami che danno informazioni molto più limitate. L'OCT è molto utile per intercettare una serie di patologie degenerative della retina.
Approfondisci

+ TONOMETRIA (misurazione della pressione oculare)

La tonometria è la tecnica che consente la misurazione della pressione oculare. Viene effettuata con il tonometro a soffio e non richiede l'anestesia della superficie oculare tramite gocce di anestetico.
Approfondisci

+ Pachimetria corneale (misurazione dello spessore della cornea)

Si tratta della misurazione dello spessore della cornea, ovvero del tessuto trasparente anteriore dell’occhio ed è di fondamentale importanza nella preparazione alla chirurgia refrattiva. La misurazione viene effettuata tramite uno strumento chiamato pachimetro.
Approfondisci

+ Cheratometria (misurazione dei parametri corneali)

La cheratometria è un esame che permette di misurare la curvatura della superficie esterna della cornea. Con la cheratometria è possibile ottenere le informazioni necessarie per quantificare un astigmatismo e consentire una accurata valutazione dell’acuità visiva. È inoltre una tecnica fondamentale per la diagnosi precoce del cheratocono o nelle procedure che prevedono interventi di cataratta o di chirurgia refrattiva.
Approfondisci

+ Autorefrattometria (Misurazione elettronica della vista)

L'autorefrattometria è un sistema diagnostico computerizzato usato per determinare l'errore refrattivo di un occhio in maniera oggettiva. L'autorefrattometro consente di avere un'idea abbastanza precisa del difetto refrattivo (miopia, ipermetropia, astigmatismo).
Approfondisci

Le principali patologie rilevate

Con il programma di prevenzione Salute Visiva è possibile individuare più del 90% delle principali patologie oculari che causano cecità e ipovisione.

+ Degenerazione maculare senile

Provoca una perdita progressiva della visione centrale. Si manifesta in età avanzata ed è dovuta alla perdita della funzionalità della macula, zona che si trova al centro della retina (responsabile della visione ad 'alta definizione'). È attualmente la prima causa di cecità e di ipovisione nei paesi occidentali, ma non provoca la perdita totale della vista. Approfondisci

+ Maculopatia miopica

Retinopatia miopica.
Si tratta di una malattia della retina che può colpire le persone con miopia elevata. Infatti, poiché il bulbo oculare risulta essere più allungato, si possono formare dei fori e delle lesioni retiniche che possono causare problemi visivi. Nei casi più gravi si verifica un distacco di retina. Approfondisci
Maculopatia.
Si tratta di qualunque patologia che colpisce la macula, la zona centrale della retina adibita alla visione distinta: se irreparabilmente danneggiata causa cecità centrale. Sintomo comune delle maculopatie è la distorsione progressiva delle immagini. Approfondisci

+ Retinopatia diabetica

È una grave complicazione del diabete che colpisce la retina ed è una delle più importanti cause di ipovisione e di cecità nei paesi sviluppati. Pertanto è essenziale eseguire controlli periodici del fondo oculare e, se necessario, sottoporsi a esami specifici per valutare l'eventuale presenza della malattia. Approfondisci

+ Glaucoma

È una malattia oculare dovuta a un aumento della pressione all'interno dell'occhio ed è una delle più frequenti cause di cecità nel mondo. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, colpisce circa 55 milioni di persone. La cecità legata al glaucoma si può prevenire purché la malattia sia diagnosticata e curata tempestivamente. Approfondisci

+ Ambliopia

È una condizione in cui la funzione visiva di un occhio è ridotta o assente senza che ci siano stati dei danni oculari organici. Si tratta di una patologia che si sviluppa in età pediatrica e consiste in un deficit dell’apparato visivo: il cervello “disattiva” i segnali che provengono da un occhio perché non riesce a interpretare correttamente le informazioni che gli arrivano. Approfondisci

+ Cheratocono

Si tratta di una malattia progressiva non infiammatoria della cornea, la quale si assottiglia e si deforma assumendo una caratteristica forma a cono. La superficie oculare si indebolisce e inizia a cedere. Nei casi più gravi si verifica una perforazione. Approfondisci

+ Retinopatia ipertensiva

È una malattia oculare che coinvolge le arterie e le vene della retina, la coroide e il nervo ottico. Può provocare, nei casi più gravi, una visione annebbiata e distorta. Al contrario, con le forme lievi non si avvertono disturbi ma alla lunga la retina potrebbe subire comunque dei danni. Approfondisci

+ Cataratta

La cataratta è un'opacizzazione del cristallino (lente che si trova all'interno dell'occhio), causata generalmente da invecchiamento, ma anche da traumi oculari, malattie oculari e sistemiche, difetti ereditari o congeniti. E’ possibile sostituire il proprio cristallino con uno artificiale mediante intervento chirurgico. Approfondisci

Per maggiori informazioni chiamaci al numero verde o inviaci un messaggio



Nome: *

Cognome: *

Indirizzo Email: *

Telefono:

Città: *

Messaggio: *

* Dati obbligatori
Privacy art. 13 del d.lgs. 196/2003